Parliamo la stessa lingua

mercoledì 15 gennaio 2014

TEST VALUTAZIONALI: "IL MIO TEST A NAVETTA MODIFICATO PER RUOLO E CINETICA DI MOVIMENTO. GPS E FATICA I MIEI PUNTI BASE."

Mi ritrovo qui a condividere con voi, cari colleghi e non, un lavoro, una variazione fisico/atletica in ambito di  test, in seguito allo studio di successive match analisys esuguite nel tempo. Che ho successivamente modificato per ruolo, e monitorato con i miei cardio gps. Sappiamo che la valutazione fisico/funzionale degli atleti è un passaggio obbligatorio al fine di impostare correttamente gli allenamenti; una preparazione fisica adeguatamente strutturata non può prescindere dall’esecuzione di alcuni test fondamentali, in quanto deve essere costruita e modellata in base alle esigenze e alle necessità dei singoli giocatori. Inoltre, è di conoscenza comune, come la fase di preparazione pre-campionato abbia una rilevanza enorme sull’andamento dell’intera stagione agonistica, sia per quando riguarda l’impostazione di una buona condizione fisica, sia per l’attività di prevenzione agli infortuni. Ma è risultato altrettanto importante affrontare questi test valutazionali anche in ambito di stagione in corso. Il test è stato eseguito precisamente al rientro della pausa invernale. Categoria sottoposta al test (Allievi Nazinaoi). Tutti i giocatori che hanno eseguito il test, erano nelle condizioni migliori sia fisiche che strumentali. Possiamo quindi affermare che in questo fondamentale periodo della stagione è doveroso e assolutamente necessario testare i giocatori, al fine di perseguire i seguenti obiettivi: 

- valutare lo stato forma fisica

- stabilire carico e densità della seduta di allenamento

- monitorare con certezza e precisione la cinetica del movimento del giocatore.

Sappiamo tutti che per avvalerci di dati concreti e precisi dobbiamo affidarci al massimo della precisione che abbiamo a disposizione. Quindi nel mio caso (cardio gps , cronometro e video ripresa). Il test che però ho modificato, quello a navetta, è stato estrapolato dai dati di riferimento delle match analisys, perché far correre un giocatore avanti e dietro fino all'esaurimento (rischiando sovraccarichi alle articolazioni) se in realtà in una partita un giocatore fa tutt'altra cinetica di movimento? 

Ebbene da qui è nato il mio test a navetta modificato, che dalla prossima settimana inserirò come analisi di verifica, per attribuirmi la risposta fisiologica ed atletica nonché quella della fatica. Nella seguente figura la spiegazione di come avverrebbe la modalità del test navetta modificato.

      
Ovviamente questo lavoro è quello uscito fuori dal resoconto delle mie match analisys (ad oggi raccolte 32 partite) ed anche se possano sembrare poche, comunque mi hanno dato la certezza che è meno dispendioso e mirato questa tipologia e non quella classica del bio sonoro con esecuzione avanti/dietro.  Con questa mia interazione non voglio assolutamente coprire o superare quanto detto da altri miei colleghi prima di me o in passato. Rispetto sempre gli "anziani" e professionisti prof che hanno sprecato e dato tempo molto più di me, per analizzare tale forme. L'unico orientamento che voglio consigliare è analazzare i dati che abbiamo a 360 gradi senza lasciare nulla al caso. Solo così possiamo dare qualità al nostro lavoro.

Nessun commento:

Posta un commento