Parliamo la stessa lingua

lunedì 18 novembre 2013

PROGETTO ATLETICO: "INDAGINE SUI CAMBI DI DIREZIONE, QUESTI I PRIMI RISULTATI"

Va avanti io mio progetto personale sul miglioramento degli appoggi e i cambi di direzioni, in età evolutiva. L'importanza di questa caratteristica tecnica in proprietà del calciatore, ha sempre bisogno di allenamenti differenziati, mirati e anche direzionati al gesto tecnico finale. Dietro questo progetto che ho già elencato e discusso in estate, lo potete seguire sul mio blog alla voce PROGETTO ATLETICO. Questo mese, quello di novembre inizia ad essere quello delle verifiche sui programmi personalizzati per giocatore e per test valutativi, eseguiti in passato. Dalle foto postate e paragonate agli ultimi test.Si può notare come la maggior parte dei giocatori abbiano migliorato quasi tutte le tempistiche di appoggi sia su arto sinistro che destro. Voglio ricordare che, le prove sono state effettuate nelle stesse condizioni di quelle eseguite a settembre. "Sostanzialmente i miei programmi personalizzati, hanno mirato in un completo mesociclo, quindi 30 allenamenti, al miglioramento sugli appoggi con programmi propriocettivi, forza esplosiva elastica in un programma di tre settimane. Non vanno tralasciati i lavori con palla, quindi lavorando sulla tecnica individuale con determinati programmi coordinativi. Ricordo che allenando una categoria in piena adolescenza, abbiamo a disposizione un bagaglio e container su cui lavorare, molto alto". Sono stati aggiunti in questa nuova analisi che riguarda i cambi di direzione a 90 gradi con due appoggi per arto, tre prove anziché una, per riuscire a catturare la migliore prova del giocatore. Settimana prossima sarà la volta della seconda prova sui cambi di direzione a 30/45/180 gradi, prova che precederà poi la valutazione finale sulla velocità. Nella prima figura sottostante, i tempi di appoggio progressivi per tempo di durata della prova. Nella figura in fondo i tempi di appoggio, dove in verde, ovviamente troviamo in verde i parametri migliorati, in rosso quelli peggiorati, in azzurro i parametri invariati.
 

Nessun commento:

Posta un commento