Parliamo la stessa lingua

martedì 23 ottobre 2012

VALUTAZIONE FUNZIONALE: "IL MIGLIORAMENTO DELLA CORSA ATTRAVERSO TEST BIOMECCANICI"

Come precedentemente pubblicato, da un paio di settimane, stanno proseguendo i test valutazionali sulla corsa, attraverso l'ausilio di test biomeccanici di forza e di velocità. Il percorso valutazionale, prende un arco di tempo che va dalle tre alle quattro settimane, racchiudendo varie informazioni. "Prima di tutto mi preme dire, che questo percorso di test, intrapreso con la partecipazione dello staff, e' stato ideato per estrapolare dati certi e utili per il miglioramento della corsa, della biomeccanica del movimento e sopratutto per capire come possiamo migliorarne le componenti.  I test sono stati effettuati sia sul campo, dove sono state fatte rilevazioni con traini corsa libera, sia in palestra, con la valutazione del FVR test".
Quello che si cerca di trasmettere e' che prendendo esempio da società illustri di tutta Europa, anche noi preparatori atletici di società meno prestigiose, possiamo ottenere qualche dato, simile, sicuramente non uguale a quelle che ci vengono proposte dalle altre realtà mondiali. 
"Credo fermamente, e più lo penso e più ne sono convinto, che individualizzare dei protocolli di test anche a livello Biomeccanico e muscolare, possa servire a dare qualità alla prestazione del calciatore. Capire perché nella corsa non si economizza il passo, se la deambulazione e' giusta e costante, se gli appoggi sono ideale o dispendiosi in maniera errata. E ancora, come possiamo migliorare? Basta inserire le giuste componenti allenanti o chiedere al nostro giocatore di imparare ad educare la corsa?".
Lo spunto di questo lavoro e' quanto segue dalla personale esperienza e visione al Milan Lab e da quello che il web ha consentito di visualizzare dalla tec Sanitas del Real Madrid. Il risultato cambia si, in base alle realtà proposte, ma anche nel Livorno Calcio, primavera, lo staff ha dato fiducia alla mia raccolta dati. Spero di poter essere di aiuto a qualche nuova idea.

Nessun commento:

Posta un commento