Parliamo la stessa lingua

lunedì 1 ottobre 2012

RIATLETIZZAZIONE: "ECCO COME POSSIAMO LAVORARE SU UN GIOCATORE, REDUCE DA INFORTUNIO AL GINOCCHIO"

Sicuramente ognuno di noi ha un modo di lavorare, un programma da rispettare, dei cavalli di battaglia a cui relazionarsi e mantenere fede. "La mia intenzione in questo post, è semplicemente un modo, un microciclo che voglio trasmettere a voi colleghi per poter realizzare un piano di lavoro che poi sicuramente, subirà modifiche e carichi crescenti di allenamento". Il soggetto preso in esame è un giocatore (17 anni) alle prese dal recupero funzionale del ginocchio (operazione biologica del legamento crociato anteriore). Siamo arrivati all'inizio del terzo mese di riabilitazione sul campo, che preferisco chiamare riatletizzazione, è un momento in cui possiamo chiedere al nostro atleta e al suo organismo, maggiori sforzi sia sotto il punto fisiologico che osteo-articolare.  "Nel programma ho direzionato molto la mia riatletizzazione verso la propriocettiva e sul recupero metabolico anche attraverso esercizi di forza semplici, come il lavoro su sabbia e percorsi su instabilità. Il risultato è stato buono ed il soggetto in recupero è già pronto a iniziare i primi test valutazione post riatletizzazione".

1 giorno 20' Elettrostimolazione R/V ipotrofia 2
25' Rinforzo muscolare isometrico : quadricipite  4x20 retto-vasto
10' Rinforzo + Propriocezione su Squat-ball 120°  3x10  
30' di lavoro in palestra quadrante superiore
10' Stabilizzatori del ginocchio : pronazione - affondo frontale - propriocezione 
 
 
2 giorno 20' Elettrostimolazione R/V ipotrofia 2
25' Rinforzo muscolare isometrico: quadicipite 4x20 retto-vasto
20' Propriocettività con percorsi e instabilità
30' di lavoro in palestra quadrante superiore
 
 
3 giorno 20' Elettrostimolazione R/V ipotrofia 2
20' Ciclette riprogrammazione 1° 
20' PROPRIOCETTIVA : percorsi con varia instabilità
15' Rinforzo muscolare isometrico squat ball 3x15
35' Rinforzo muscolare parte superiore
7'  programmazione postura
 
4 giorno 20' Elettrostimolazione R/V ipotrofia 2
20' Ciclette riprogrammazione 1°
25' PROPRIOCETTIVA: percorso con varia instabilità
10' Esercizio skip bipodalico con elastico + gesto tecnico
30' Seduta in palestra per quadrante superiore
7'  Riprogrammazione postura
 
 
 
5 giorno 20' Elettrostimolazione R/V ipotrofia 2
20' Ciclette riprogrammazione 1°
25' PROPRIOCETTIVA: percorso con varia instabilità
15' FORZA RAPIDA: 2x8 skip basso - skip calciata - skip laterale
30' Palestra quadrante superiore
15' Rinforzo addominali

N.B. E' un semplice programma inerente ad un carico di una settimana specifica (l'ultima del seocndo mese). Alle spalle ci sono 2 mesi di duro lavoro modellati dal fisioterapista e dal massaggiatore e ora pronto per passare nelle mani del recupero infortuni. 

Nessun commento:

Posta un commento