Parliamo la stessa lingua

mercoledì 11 luglio 2012

PIANIFICAZIONE: "LA SCALA RPE DI BORG. LA PERCEZIONE SOGGETTIVA DELLO SFORZO, DIPENDE DA TE"

Ci sono varie e significative indicazioni o perplessità sull'utilizzo di questa metodica, ovviamente non scientificamente provata. Ma parliamo di calcio, e il calcio non è una scienza, come la medicina (che la ritroviamo anche nel calcio), non è un scienza esatta. La Scala di Borg, che utilizzo dal 2007 e catalogata con dati durante tutto il seguito della stagione (microcicli di allenamento compresi), mi hanno comunque dato dei parametri esatti, anche se non aiutato dal dato scientifico. Essa, la Scala RPE di Borg, consente se utilizzato in modo corretto, una valutazione soggettiva della percezione dello sforzo, che noi possiamo valutare durante una singola seduta di allenamento, oppure dopo una partita di campionato. Quindi andiamo anche a misurare l'intensità del carico (se parliamo di allenamento). Come troviamo anche da testi pubblicati negli anni passati, possiamo suddividere la RPE in 20 livelli, ma che difatti parte dal livello 6 e quantificandolo in  "nessun sforzo" con il 20% di carico. Ovviamente detto così non può che apparire a chi lo legge e poi lo utilizza, un metodo infallibile e che sicuramente potrà aiutarci senza errori, nella quantificazione del carico esterno. Invece no, perchè un limite di questo metodo è che il calciatore deve essere il più oggettivo possibile, e una certa percentuale di difficoltà la potremmo incontrare per chi allena nel settore giovanile. Questo perchè il giovane atleta pur di non ritenere il suo sforzo superiore al compagno, oppure cercando di sopravalutare la fatica, o sottovalutarla per mostrarsi ottimo, agli occhi dell'allenatore o del preparatore stesso, enfatizza il suo dato, e questo ci porterebbe fuori strada. Il mio suggerimento? "Appropriatevi del giocatore che atleticamente nel gruppo sia il migliore, quello che sopporta e cataloga la fatica in modo più preciso possibile. Da qui utilizzerete questo soggetto come spia del gruppo. Se lui corre più di tutti e cataloga un Borg alto, sappiamo che il gruppo ha comunque lavorato in regime superiore al suo, quindi avrete il resto del gruppo con almeno un identità."

Nessun commento:

Posta un commento