Parliamo la stessa lingua

lunedì 7 maggio 2012

POSTUROLOGIA APPLICATA: "Conosciamo il movimento motorio, curiamone la coordinazione, per un'ottima postura"

La 27esima argomentazione del mio blog personale, è nata, si chiama posturologia applicata, al calcio appunto, discipline inerente del mio blog. La mia prima tappa e inserire quelle che sono le conoscenze sulla posturologia, e per la prima volta dalla nascita del personal website, la scrittura di un libro che spero vada in pubblicazione. Ma prima una piccola introduzione al mondo della posturologia.
Il movimento è una sequenza di posture, pertanto il gesto atletico è molto sensibile agli adattamenti che il nostro organismo mette in atto in seguito agli squilibri del Sistema Posturale: blocchi, contratture, rotazioni e bascule del bacino, limitazioni nella estensione degli arti e dolori inficiano la performance sportiva.
Anche la traumatologia dello sport, le frequenti distorsioni articolari, i crampi e la facile esauribilità neuromuscolare sono conseguenze dello squilibrio posturale.
Il Sistema Posturale, infatti, è organizzato per metterci in condizione di opporci, tramite la forza muscolare, alla forza di gravità, nel modo più efficace e libero da "stress da carico" possibile.
Lo squilibrio posturale genera alterazioni nel mantenimento della stazione eretta che si ripercuotono nel movimento e nella pratica sportiva.
L'intervento posturologico, nell'ambito della Medicina dello Sport, è finalizzato al raggiungimento di un maggiore equilibrio nel mantenimento della postura in statica e nel movimento e, quindi, alla prevenzione delle patologie da sovraccarico (artrosi, ernie discali, problematiche articolari etc.) e all'ottimizzazione della performance dell'atleta
In queste ultime settimane, il mio interessamento verso la posturologia applicata al calcio, volge un evoluzione veloce, verso un corso a fine mese a Genova, e non per ultimo, la scrittura di un manuale teorico pratico, dovre prossimamente potrò identificare, sul mio blog, il sommario del libro, con gli argomenti trattati.
La coordinazione motoria è la capacità di compiere i movimenti in modo efficace, in virtù del controllo e della regolazione automatica che il Sistema Posturale esercita in tempo reale per tutta la vita, e che ci consente, inoltre, di adattare il tono muscolare ed i gesti agli stimoli imprevisti.
La capacità di orientamento, di equilibrio, di coordinazione tra arti inferiori ed arti superiori, e tra questi ed i movimenti oculari, come anche la capacità di reazione alle circostanze e di modificazione delle sequenze motorie, sono, infatti, tutte qualità garantite dal complesso e sottilissimo meccanismo della propriocettività del Sistema Posturale.
La memorizzazione dei pattern di attivazione di tali sequenze motorie avviene nei primissimi anni di vita e, in caso di registrazione anomala, il disturbo di coordinazione motoria si trascina nella vita adulta, inficiando la funzionalità, la destrezza, la grazia e la vitalità dei movimenti.
Uno degli obiettivi della Rieducazione Neuroposturale Psicocorporea® è quello di riprogrammare le strategie motorie centrali, di integrare lo schema corporeo da cui queste vengono regolate e di aumentare la consapevolizzazione ed il dominio delle posture e dei movimenti del corpo.


Nessun commento:

Posta un commento