Parliamo la stessa lingua

giovedì 12 aprile 2012

PROPOSTA NEL MICROCICLO: "VERSO UNA NUOVA SCOMMESSA, UNA PREPARAZIONE DA ATLETA"

Nel nuovo post sul microciclo di allenamento, questa volta voglio proporre quello che da tempo sto cercando di portare al mio lavoro specifico. Preparare un calciatore, come un podista. 
Sicuramente detto cosi può farvi rimanere titubanti, anche se, questa mia relazione, esce fuori dopo aver analizzato attentamente le video match analisys effettuate durante la stagione. Approfondisco.
"DURANTE QUESTA STAGIONE HO ANALIZZATO ATTRAVERSO LA V.M.A. (video match analisys) L'ANDAMENTO DELL'INTENSITA' DEI MIEI GIOCATORI IN CAMPO. SPRINT, KM EFFETTUATI E ZONE DI CAMPO UTILIZZATE) . HO NOTATO COME MEDIAMENTE UN MIO CALCIATORE ARRIVA A FARE DAI 7,8 AI 9,2 KM A PARTITA, QUALUNQUE SIA LA SUA INTENSITA', RISULTATO O ANDAMENTO. ALLORA LA MIA DOMANDA, PERCHE' NON PARTIRE DAL PRECAMPIONATO, A PREPARARE UN CALCIATORE COME UN PODISTA, CHE SI PREPARA PER I 10 KM?.
Se si prende come punto di riferimento la soglia anaerobica,aspetto tecnico di cui ormai ogni podista ha sentito parlare, le gare di 10-12km si corrono all’incirca alla stessa velocità. Ad ogni modo, su questo punto ci sono tuttavia delle differenze a seconda del livello di rendimento di ogni atleta, isulta evidente che la soglia anaerobica gioca un ruolo di grande importanza nelle competizioni di 10-12km. Infatti, nelle gare su queste distanze prevale l’atleta che ha il “motore aerobico” più potente, cioè ha una maggiore velocità di soglia. Ma fare riferimento a solo questo parametro fisiologico è limitativo in quanto, oltre ad avere un‘elevata cilindrata aerobica (alta soglia anaerobica), per il diecimilista è fondamentale riuscire a tenere a lungo la potenza aerobica.
L’allenamento specifico del corridore di 10km consiste nel determinare quegli adattamenti fisici che gli consentono di stare a cavallo tra il meccanismo aerobico ed anaerobico, senza che l’eventuale acido lattico prodotto sotto sforzo si accumuli eccessivamente nei muscoli, limitandone fortemente il rendimento. L’enfatizzazione della capacità aerobica rappresenta, nella programmazione dell’allenamento, una fase conseguente al miglioramento delle qualità aerobiche di base (capillarizzazione, efficienza metabolica, ecc.) che si sviluppano nel periodo di costruzione.
Oltre al lavoro aerobico, sia a livello della resistenza che della potenza, il diecimilista deve svolgere anche sedute per le qualità anaerobiche.
"HO SUCCESSIVAMENTE CERCATO DI CREARE UNA SETTIMANA DI COSTRUZIONE CHE OVVIAMENTE A SECONDO LE RICHIESTE DELLO STAFF O DELLA TIPOLOGIA DI CATEGORIA DI CALCIO CHE STIAMO ALLENANDO. UNA TABELLA SETTIMANALE CHE SUDDIVIDO NEL SEGUENTE MODO:






1 SETTIMANA DI COSTRUZIONE

Lunedi :               riposo, e lavoro di coordinazione e tecnica con palla
Martedi:               AVANZAMENTO AEROBICO 1 : 8 X 400
Mercoledi             AVANZAMENTO AEROBICO 2 : Corsa Continua 25' 
Giovedi                AVANZAMENTO AEROBICO 3 : 10 X 400
Venerdi                Seduta di scarico per quadrante inferiore
Sabato                AVANZAMENTO AEROBICO 4 :  12 X 400

2 commenti:

  1. ciao, sono La camera di Topallenatori.com, con interessa ti seguo... ( ti do del TU) e vero che molti giocatori di serie A, B, C, effettuano e arrivano a compiere dai 7 - 9kM,chiedo, a livello "Allievi", "Primavera", possiamo tentare questo metodologia alla preparazione?
    cordiali saluti
    Luciano La Camera
    P.S. ci possiamo linkarci entrambi per la conoscienza dei lettori.

    RispondiElimina
  2. Ciao Luciano, scusa innanzitutto il ritardo alla risposta, ma e stato una tre giorni assurda a livorno. Allora, no assolutamente no!! forse in primavera l'80% del discorso trattato, potrebbe andar bene, ma per allievi e giovanissimi assolutametne no!!! per un discorso prettamente riferito alla fisiologia!! appena entro con calma linko il tuo blog

    RispondiElimina