Parliamo la stessa lingua

lunedì 26 marzo 2012

Prevenzione: "VI SPIEGO PERCHE' LA CORE STABILITY ASSUME UN RUOLO IMPORTANTE"

Nell'ambito di una stagione di calcio, specialmente riferito al settore giovanile, è molto importante eseguire un raffronto essenziale, un giusto metodo di prevenzione per garantire ai nostri giovani atleti, una crescita ottimale, nonostante le partite, i carichi, gli allenamenti, la predispozione del terreno di gioco, le avversità climatiche. Da anni l'utilizzo della Core Stability è per me, un riferimento molto importante, da cui ho tradotto importanti resoconti storici e letterari, per poter dire che è molto importante nella categoria dove alleniamo. "Di certo già sappiamo che uno dei principali motivi che girano per l'utilizzo della Core Stability, è la prevenzione dalla pubalgia. Ebbene si, questa grossa sinergia funzionali tra gruppi muscolari che controllano, il cingolo pelvico, trovano la loro ottimale concretizzazione nella pratica della metodica della Core Stability".
La funzione e la richiesta sulla Core, e la risposta che avviene da tale sedute di allenamento, è quella di ricreare, o creare in ex novo, i complessi sinergismi muscolari atti alla stabilizzazione articolare, rendendo in tal modo il sistema biomeccanicamente adatto alla richiesta funzionale a cui viene sottoposto.
"Personalmente ho avuto sempre molti punti interrogativi prima di adoperare nel mio gruppo e nelle mie sedute di allenamento, l'utilizzo della Core Stability, ma poi rivedendo testi letterari, mi avvicino di più al consenso, grazie alla spiegazione di (Panjabi) che sottolinea una buona riuscita di queste metodiche, predisponendo e prevenendo la giusta funzione delle ( chiusure di forza). Articolazione nella quale la congruenza dei capi articolari non sia tale da garantirne una sufficiente stabilità: in questo caso la stabilizzazione articolare avviene grazie all'applicazione di forze esterne,  di natura muscolare, di tipo compressivo, attraverso le quali è possibile aumentare la congruenza dei capi muscolari, sostanzialmenti aumentando la componente di attrito e potenziando in tal modo, di conseguenza la capacità dell'articolazion, di resistere alle forze di taglio.

Nessun commento:

Posta un commento