Parliamo la stessa lingua

venerdì 23 dicembre 2011

POST PERSONALE: " UN 2011 RICCO DI SODDISFAZIONI, E UN 2012 CHE POSSA PROMUOVERMI"

UN ANNO CHE FINISCE..
Come ogni anno mi ritrovo a tirare le somme di una stagione lavorativa, bella o brutta che sia, perdente o vincente che risulta. Il 2011 è stato tutto sommato l'anno delle soddisfazioni personali: la conferma del Livorno Calcio, il patentino Uefa a Coverciano, la storica qualificazioni alle fasi finali della storica della società (Allievi Nazionali), il miglior piazzamento in 7 anni di carriera, e non per ultimo, il primo trofeo Nereo Rocco vinto dal Livorno (dopo 3 anni di dominazione Slava). Non è poco, e sinceramente cade a pennello con quelli che sono i miei progetti, più che sogni ed obiettivi, della mia carriera calcistica. 
Un gruppo, uno staff strepitoso, la bellezza di poter lavorare in completa sintonia. Un anno che ha favorito una maggiore crescita professionale, grazie all'esperienza di Coverciano e Milanello.Unica nota dolente a Marzo con l'infortunio al ginocchio, prontamente e velocemente recuperato grazie ai ragazzi del Kinetic Center di Pisa. La terza stagione con il Livorno mi ha subito catapultato in un girone nuovo e difficile e l'attuale posizione in classifica dei ragazzi, non dispiace ma può sicuramente migliorare. 

UN ANNO DI NUMERI:
Stagione che passa, esperienze vissute, e nel nostro mestiere (per chi lo intende come me) non si fa che vivere di dati, numeri, somme e mancanze. E ad ogni fine anno arrivano i numeri anche sulle esperienze da campo. Questo 2011 mi regala numeri importanti e numeri che possono migliorare: 7 anni di carriera che si concludono, 28 le presenze nel campionato ufficiale, 13 le vittorie totali, 4 i pareggi, 11 le sconfitte. 2 i tornei ufficiali vinti su 3 partecipazioni. 
7541 i dati raccolti nel settore giovanile (aspetti prettamente di allenamento) per il 78% di visualizzazioni esatte (sicuramente da migliorare). 4 infortuni "importanti" da recuperare (tutti ben riusciti in tempi ottimali).


UN ANNO CHE ARRIVA
La stagione che si appresta ad arrivare, bussa con tante pretese (da parte mia), una stagione che sarà importantissima per molteplici motivi. I miei aggettivi che porto sempre dietro sono solo 2 : FAME E UMILTA' con questi spero di arrivare dove voglio arrivare. Questa stagione con il Livorno Calcio, spero abbia una conseguenza, costruttiva e formativa per il sottoscritto. Amo la toscana ed è casa mia da quasi 4 anni, e ora penso solo a fare un buon lavoro, e a dare il massimo contributo alla società con il mio ruolo. Poi solo il destino e fatti, sapranno se regalarmi qualcosa. Se arriverà sono pronto, pronto a rimettermi in discussione, anche se i colori amaranto mi hanno fatto diventare molto grande.
BUON NATALE A TUTTI E FELICE ANNO NUOVO.

Nessun commento:

Posta un commento