Parliamo la stessa lingua

lunedì 12 dicembre 2011

BIOMECCANICA APPLICATA: "DENTRO UNA PARTITA, GLI INNUMEREVOLI MOVIMENTI MUSCOLARI"

Da molto tempo, ogni volta che termina una partita della mia squadra mi ritrovo sempre a recitare la solita frase. "CHISSA' LA V.M.A. (Video Match Analisys) COSA MI ESTRAPOLA QUESTA VOLTA".
Per molti di noi preparatori fisici, applicare un microciclo fisico, sembra risultare sempre più una formalità costruita. Martedi differenziato, Mercoledi forza, Giovedi amichevole e Venerdi rifinitura. 
"GUARDANDO DOMENICA DOPO DOMENICA, OGNI MIA MATCH ANALISYS NOTO INVECE CHE L'INTENSITA' CAMBIA, I CAMBI DI DIREZIONE CAMBIANO, L'ATTEGGIAMENTO PSICO-FISICO CAMBIA. E DI CONSEGUENZA PRESTAZIONE E DISPENDIO ENERGETICO VARIANO."
Tutto sommato il calcio rientra tra gli sport che raccolgono una grande affermazione; Uno sport aciclico e intermittente, con un'importante variabilità ed imprevedibilità di azioni motorie eseguite".
Nel calcio la capacità di effettuare spostamenti ad alta e altissima intensità è stata definita come un elemento molto importante della prestazione fisica del calciatore.
In un successivo sprint ad esempio, è sempre presente una fase di decelerazione. Spesso questa fase di repentina riduzione della velocità è accoppiata a cambi di traiettoria del movimento, rotazioni e torsioni eseguite con differenti modalità di utilizzo degli arti inferiori.
"DALL'ANALISI DELLA MIA V.M.A., SONO USCITI FUORI (PER STRUMENTALE A DISPOSIZIONE) SOLO I CAMBI DI DIREZIONI TOTALI, CON SPRINT. UNA SORTA DI TELEMETRIA CORRETTA, POTREBBE DARE AD ESEMPIO ANCHE UN'ASSORTITA ANALISI DATI, SULLA QUANTISTICA DI TORSIONI, DECELERAZIONI, ARRESTI E RIPARTENZE, DIFFERENZIATO PER RUOLI, APPROPRIANDO AI GIOCATORI LA LORO INTENSITA', QUANTIFICANDONE IL KILOMETRAGGIO E MAGARI, PERCHE NO! ANCHE L'ATTIVITA' CARDIOVASCOLARE, MA PER QUESTO CI VUOLE IL BUDGET ADATTO. UNA MIA PICCOLA ANALISI PREVEDE QUESTI DATI:
Settore Giovanile Professionista: Durata gara 83 minuti circa, un giocatore (esterno) 34 sprint in media, 1123 cambi di direzione. Un giocatore (centrale) 21 sprint in media, 1004 cambi di direzioni, ma qui varierebbero le torsioni e si moltiplicherebbero rispetto agli esterni gli arresti e successiva ripartenza.
MI VIENE UN PENSIERO, UNA DOMANDA, RACCOGLIENDO TUTTI QUESTI DATI ? RIUSCIREMMO A COPIARE IL METODO ESTERO (IBERICO) INTENSITA' MASSIMALE PER UN DISPENDIO ENERGETICO MINORE?

Nessun commento:

Posta un commento