Parliamo la stessa lingua

venerdì 18 novembre 2011

Pillole di Anatomia : "I MUSCOLI POSTERIORI DELLA COSCIA"

  • il muscolo bicipite femorale,
  • il semitendinoso,
  • il semimembranoso.
Muscolo bicipite femorale. Occupa le regioni posteriore e laterale della coscia e origina con due capi.Il capo lungo nasce dalla parte superiore della tuberosità ischiatica;il capo breve dal terzo medio del labbro laterale della linea aspra del femore e dal setto intermuscolare laterale. I due capi convergono in un tendine comune che va ad inserirsi sulla testa della fibula e sul condilo laterale della tibia. Posteriormente è in rapporto in alto con il grande gluteo e quindi con la fascia femorale; anteriormente corrisponde ai muscoli grande adduttore, semimembranoso e vasto laterale. In basso costituisce il limite superoesterno della fossa poplitea. Agisce flettendo la gamba ed estendendo la coscia. Ha inoltre un’azione di extrarotazione della gamba.
Muscolo semitendinoso. è un muscolo situato superficialmente nella parte posteromediale della coscia; è carnoso nella porzione superiore, tendineo in quella inferiore. Origina in alto dalla tuberosità ischiatica e discende verticalmente fino alla parte media della coscia, dove continua in un lungo tendine che concorre alla costituzione della zampa d’oca, inserendosi nella parte superiore della faccia mediale della tibia. Posteriormente è in rapporto, in alto, con il muscolo grande gluteo e quindi con la fascia femorale; anteriormente corrisponde ai muscoli grande adduttore e semimembranoso. Insieme al tendine del muscolo semimembranoso costituisce il limite superointerno della fossa poplitea. Agisce flettendo e ruotando all’interno la gamba ed estendendo la coscia.

Muscolo semimembranoso. Situato profondamente al semitendinoso, è cosí detto perchè costituito, nel suo terzo superiore, da una larga lamina tendinea. Origina in alto dalla tuberosità ischiatica, scende verticalmente fino all’altezza dell’interlinea articolare del ginocchio, dove il suo tendine si divide in tre fasci, di cui uno discendente va a terminare sulla parte posteriore del condilo mediale della tibia, uno ricorrente risale verso il condilo laterale del femore formando legamento popliteo obliquo dell’articolazione del ginocchio, e uno anteriore, o tendine riflesso, termina sulla parte anteriore del condilo mediale della tibia. Superficialmente, il muscolo semimembranoso corrisponde ai muscoli grande gluteo, semitendinoso e al capo lungo del bicipite; anteriormente è in rapporto con i muscoli quadrato del femore e grande adduttore. Ha le stesse azioni del muscolo semitendinoso.
La fascia della coscia, o fascia femorale o fascia lata. Riveste a guisa di manicotto i muscoli superficiali della coscia. In alto la fascia si fissa in avanti al legamento inguinale, al corpo del pube e alla branca ischiopubica, in dietro e lateralmente continua senza interruzione con la fascia glutea, in basso si fissa sulla fibula, sui due condili della tibia, sulla faccia anteriore della patella e continua poi nella fascia della gamba. è particolare la situazione dei muscoli sartorio e tensore della fascia lata, i quali sono compresi in uno sdoppiamento della fascia lata.

Nessun commento:

Posta un commento